In base alla normativa in materia di privacy applicabile, FIR-CISL titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa.
Stampa

Precariato. Lettera aperta al Ministro Francesco Profumo

Il segretario della FIR CISL scrive al Ministro della Ricerca per chiedere interventi urgenti sul fenomeno del precariato che ha assunto ormai dimensioni preoccupanti.

Egregio Ministro,

il blocco delle assunzioni, che gli Enti Pubblici di Ricerca hanno subito per anni, ha accentuato il ricorso al lavoro precario, fenomeno che ha assunto ormai dimensioni  preoccupanti.
Infatti la possibilità di assumere, a partire dall’anno 2011, è limitata al 20% delle risorse liberate dal turn over dell’anno precedente. Alle limitazioni normative si assommano i ritardi determinati dalle procedure autorizzative: si evidenzia che ad oggi non sono ancora state emanate le autorizzazioni ad assumere riferite  al turn over dell’anno 2009. La conseguenza è stata la forte diminuzione di posizioni lavorative stabili.

Per contro riteniamo che, proprio per il ruolo che ricerca ed innovazione possono svolgere per lo sviluppo e la crescita economica e sociale del Paese, sia necessario invertire questa tendenza avviando un piano straordinario di assunzioni utilizzando le risorse già disponibili all’interno dei bilanci degli Enti e quindi senza alcuna spesa aggiuntiva per lo Stato.

Pensiamo, infatti, che debbano essere varate norme che consentano agli Enti, nell’ambito di un’attenta analisi delle disponibilità di bilancio, di completare il percorso di stabilizzazione avviato con le leggi 296/2006 e 244/2007.
Allo stesso tempo riteniamo necessario permettere agli EPR di utilizzare appieno le economie prodotte dal turn over per reintegrare le risorse umane necessarie al Sistema ricerca per sviluppare i propri programmi e mantenere competitività a livello nazionale ed internazionale. In questo contesto è necessario, e secondo noi possibile, dare prospettive ai tanti precari che, con il loro apporto professionale, contribuiscono al conseguimento degli obiettivi istituzionali fissati per gli EPR e posti al servizio del Paese.

E’ di tutta evidenza che l’alternativa alla tempestiva definizione di un piano di assunzioni è la messa in discussione della stessa esistenza del Sistema della ricerca pubblica extrauniversitaria.
In attesa di cortese riscontro, confermiamo la nostra disponibilità al confronto e porgiamo distinti saluti

Il Segretario generale
Giuseppe De Biase

Conferenza Organizzativa

manifesto noi cisl

Via Merulana, 198 - 00185 Roma Tel: 06/77265400 Fax: 06/70452806 E-MailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Privacy policy